Crea sito
-363Days -15Hours -19Minutes -31Seconds

 

Giovedì 24 Novembre, alle ore 11, presso la Sala Consiglio di Città Studi – Biella (BI) si terrà la Conferenza stampa per l’avvio di un progetto di promozione del territorio biellese.

 

Comunicato Stampa

 

Dieci anni di MegaWeb: Città Studi presenta i MegaWeb Files

Lo sviluppo del territorio è in rete con MegaWeb

 

 

Digital Divide è il termine con il quale si indica lo svantaggio economico, sociale e culturale al quale vanno in contro le popolazioni che non hanno accesso ad Internet con connessione a larga banda.
Le popolazioni che rischiano di essere escluse dall’accesso a larga banda sono quelle che vivono in zone dove la scarsa densità di popolazione e le condizioni del territorio rendono economicamente svantaggiosa la realizzazione delle infrastrutture necessarie al collegamento.

 
Città Studi e Megaweb, in collaborazione con Veronica Rosazza Prin e Angelo Duilio Tracanna, creano i MegaWeb Files per la promozione del territorio biellese.
Credits: cittastudi.org

Dieci anni fa una grandissima parte del territorio di Biella era a forte rischio Digital Divide e per questo motivo Città Studi ha avviato il progetto MegaWeb.
Dopo dieci anni di attività MegaWeb conta 46 stazioni radio ed è in grado di offrire la migliore copertura wireless a tutto il comprensorio biellese (oltre il 94%).
La connessione a banda larga di MegaWeb raggiunge in modo capillare anche i piccoli centri abitati che si trovano nei punti meno agevoli delle vallate, dove i grandi Provider non avrebbero avuto interesse economico ad arrivare.  Grazie a MegaWeb, comuni come Rosazza e Montesinaro (frazione di Piedicavallo), che non raggiungono i cento abitanti, non hanno mai vissuto il problema del Digital Divide.

 

Presente sin dal 2006 come WISP (Wireless Internet Service Provider) e attenta alle evoluzioni della tecnologia per garantire il rispetto delle raccomandazioni dell’Agenda Digitale Europea, Città Studi è oggi membro ASSOPROVIDER e della coalizione CFWA.

MegaWeb è un provider diverso dagli altri perché nasce soprattutto come risposta del territorio al fenomeno del Digital Divide. – aggiunge Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi – Adesso, però, siamo di fronte ad una nuova e importantissima sfida: il Digital Divide non è solo un fatto tecnico che si verifica per mancanza di connessione. Oggi il Digital Divide che dobbiamo affrontare è anche, e soprattutto, un fatto culturale.”

 

Il percorso di Città Studi verso l’innovazione ha avuto una forte accelerazione negli ultimi tre anni, prima con il Master in Marketing Multicanale, che si avvia alla sua terza edizione e poi, dal 2016, con il centro di competenza InNovaRe.
Proprio in collaborazione con InNovaRe, con il suo decimo anniversario MegaWeb, realizza una nuova offerta di servizi completamente dedicata alle imprese.

“MegaWeb – Aggiunge Pier Ettore Pellerey –  non è un provider come gli altri e non sarà un fornitore di servizi come gli altri. Città Studi raccoglie la sfida di essere il necessario mediatore culturale tra chi offre Innovazione e chi ne ha bisogno, con l’obiettivo di realizzare la “supply chain” di eccellenza della quale il territorio ha bisogno. Per questo abbiamo deciso, in collaborazione con i comuni che da sempre sono nostri amici, che il modo migliore di festeggiare il nostro decimo compleanno è quello di fare un regalo al nostro territorio. ”

 

La voce “viaggi e turismo” è in testa a tutte le classifiche per settore del commercio elettronico. Internet è il luogo privilegiato delle scelte turistiche di tutto il mondo e non ci sono dubbi: la rete è un terreno competitivo irrinunciabile per la promozione del territorio. Quali sono gli strumenti a disposizione per trasmettere ai turisti di tutto il mondo le bellezze del Biellese?

A questa domanda ha cercato di rispondere Veronica Rosazza Prin, una giovane e brillante neo laureata che vediamo spesso sugli schermi di una nota emittente locale  nel ruolo di presentatrice, insieme ai professionisti del centro di competenza InNovaRe, MegaWeb e Città Studi.
Il risultato è un format di promozione del territorio di estremo interesse, semplice, rapido e fruibile, basato sulla realizzazione di contenuti audio video per i quali vengono impiegati tutti i sistemi di ripresa più innovativi.

 

I sistemi di ripresa sono cambiati in modo incredibile negli ultimi due anni, – spiega Angelo Duilio Tracanna che, insieme ad InNovaRe, rappresenta l’anima tecnica del progetto – Innanzitutto la tecnologia dei droni, che ha fatto passi da gigante e che consente di realizzare riprese aeree un tempo impossibili, e non solo per questioni di costo. Siamo in grado di ottenere riprese uniche, che non sarebbero possibili con nessun altro strumento precedente. Le nuove telecamere stabilizzate danno possibilità impensabili anche solo fino a pochi mesi fa. L’idea di impiegare tutte queste attrezzature insieme per un nuovo format è il vero punto di forza del nostro progetto.”

 

Nei mesi di settembre e ottobre 2016 Città Studi ha realizzato i primi contenuti video per promuovere il marchio MegaWeb e le bellezze storico-paesaggistiche del ricetto di Candelo e del comune di Piedicavallo. Il primo MegaWeb File, che viene presentato oggi, inaugurano un nuovo format che promuove i nostri marchi attraverso la valorizzazione e la promozione del territorio, rinsaldando i legami a livello locale e rilanciandoli a livello globale. Una strategia di brand territoriale condivisa, per allargare l’orizzonte d’azione e trarne reciproco vantaggio. Le prime amministrazioni comunali ad aver creduto nelle potenzialità del progetto, qui rappresentate dai sindaci Mariella Biollino e Carlo Rosazza Prin, fanno da apripista ad una serie di accordi già in essere con altre realtà biellesi, che hanno colto lo spirito sinergico e vincente dell’iniziativa.

 

“Dobbiamo guardare al futuro e imparare ogni giorno a sfruttare al massimo tutte le opportunità della rete e delle nuove tecnologie, Tuttavia è importante farlo mantenendo la nostra identità.  Per questo ho sposato subito l’idea di usare le risorse di MegaWeb e di InNovaRe per valorizzare il nostro territorio, perché va esattamente in questa direzione. Io sono orgoglioso di dirigere una struttura dove le idee brillanti di una giovane laureata non solo vengono ascoltate ma vengono riconosciute e trasformate in realtà per il bene di tutti, riconoscendo i meriti di tutti.”

 

Condividi!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page